+ Rispondi al Thread
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 11 a 15 su 15

Discussione: Informazioni generali su Unit Test in Delphi

  1. #11
    L'avatar di systemgvp
    systemgvp non è in linea Scribacchino
    Post
    582
    Condivido pienamente il punto di vista di CompilaQuindiVa, oltretutto le parti di forum come questo, a carattere tecnico, dovrebbero sforzarsi a contenere un linguaggio tecnico e non da bar.
    Embarcadero RAD Studio 10.2.3 Tokyo - con Pascal dal 1992

  2. #12
    L'avatar di +m+
    +m+
    +m+ non è in linea Scribacchino
    Post
    922
    Quote Originariamente inviato da CompilaQuindiVa Visualizza il messaggio
    Infine, per rendere giustizia a una categoria bistrattata, ho visto anche molto spesso stagisti ed ex-stagisti lavorare benissimo, così come tanti altri professionisti lavorare male, per cui questa suddivisione classista un po' di basso livello - per me - andrebbe accantonata, anche perché qualcuno che frequenta questo forum potrebbe benissimo offendersi, e pure a ragione.

    Non siamo al bar, non stiamo intrattenendo una conversazione privata e un minimo di rispetto credo sarebbe dovuto, in generale, e se possibile anche attenersi ai fatti.
    Vabbè attieniamoci ai fatti.
    Uno è uno stagista, exstagista,neolaureato, bimbominkiainformatico d'età o di ritorno?
    Vabbè pazienza.
    In un'azienda dove sono impiegati gli elementi migliori? A scrivere codice? Magari a montare i PC nei sottoscala?
    Lo so che la realtà fa male, ma con un minimo di preparazione scientifica, e magari di conoscenza dell'arte della guerra (negli affari) ci si rende subito conto che un'azienda qualsiasi preferirà sempre e comunque (giustamente) uno stagista da 800 euro al mese per scrivere programmi, piuttosto di uno che ne costa 800 al giorno.
    Anzi ne assumerà 10 da 800 euro al mese, e magari uno da 800 al giorno (più probabilmente chiamerà quello bravo una settimana al mese per supervisionare-cazziare il team, e per l'altra parte lo manderà in giro dai clienti a produrre $$$).

    Questi sono i fatti, poi se vogliamo raccontarci le favolette va bene, non ho nulla in contrario, mi piacciono tanto.

    Basta però avere (almeno) un dipendente, giusto per conoscere non dico la logica di microsoft, ma almeno di sapere come funziona proprio al minimo sindacale il mondo del lavoro informatico italiano (sottolineo italiano)

  3. #13
    L'avatar di _alka_
    _alka_ non è in linea Very Important Person
    Luogo
    Reggio Emilia
    Post
    1,152
    Quote Originariamente inviato da +m+ Visualizza il messaggio
    Ovviamente, ma visto che si tratta del codice di (praticamente) tutte le primarie software house nazionali (escluso l'ambito militare), la ritengo una discreta diciamo così... casistica.
    Quindi tu hai visto il codice di tutte le primarie software house nazionali? Interessante.

    Quote Originariamente inviato da +m+ Visualizza il messaggio
    Ma, così giusto per curiosità, in aziende di stampo minimamente industriale (che in italia significa con più di 50 dipendenti nella fascia programmazione [che tipicamente è una frazione minima di quella totale], nel mondo sarebbero 10.000, ma sappiamo bene com'è il nanismo), quale % di stagisti-bimbiminkia-exstagisti etc vedi nei team di programmazione?
    Io il 99%.
    Uno, due o tre "vecchi", magari con 20 o 30 anni di esperienza, uno o due che lavorano davvero, e una ventina appena assunti, neolaureati, appena arrivati, più una ventina raccogliticci (aziende inglobate, fuse etc) etc.etc., tra l'altro con contratto METALMECCANICO (sì, perchè i programmatori sono a tutti gli effetti inquadrati come METALMECCANICI e ricadono, per capirci, nella FIOM (per gli iscritti CGIL, ovviamente )).

    Più la "mandria" (commerciali, amministrativi etc che neppure considero, ovviamente).
    Stagisti, ex-stagisti, bimbiminkia, "mandria"... hai un termine per tutti, vero?

    Sta di fatto che, se anche fosse vero che nessuna di queste realtà adotta il "testing", ciò *non* comprova che si tratti di una pratica inutile.

    E se invece così fosse, tu stesso stai dicendo che questo tipo di aziende non adottano un approccio ideale per lo sviluppo del software, poiché impiegano personale con poche competenze.

    In breve, parti da un presupposto non dimostrabile che, o è falso, o comunque smentisce quello che stai dicendo.

    Quote Originariamente inviato da +m+ Visualizza il messaggio
    Su testing blablabla nulla da dire: il "piccolo" particolare è che tutte queste "mitiche" tecniche similninja, alla prova dei fatti, non hanno prodotto nulla, o pochissimo (a parte per gli "inventori" che ci campano sopra)
    Gli "inventori" e i consulenti ci campano sopra poiché sono in grado di spiegarlo correttamente in quanto ci hanno basato sopra il ciclo di sviluppo del proprio software e la propria esperienza.

    Quote Originariamente inviato da +m+ Visualizza il messaggio
    La qualità del software medio è sempre la stessa, i bug continuano ad esistere, anche gravi blablabla, anche fatti dalla NASA blablabla.
    La qualità del software non è affatto la stessa, soprattutto considerando che la sua complessità è aumentata estremamente.

    I bug continuano ovviamente ad esistere, e nessuno ha mai detto che il testing realizza software perfetti, ma con il testing possono essere ridotti di molto, soprattutto quelli di regressione, cosa di cui puoi trovare ampia testimonianza ovunque nel Web con una banale ricerca.

    Poi, ovviamente, tu dirai che chiunque testimonia questo mente, oppure è scemo, oppure lo dice solo per "camparci sopra", chiaramente senza portare alcuna prova pratica.

    Quote Originariamente inviato da +m+ Visualizza il messaggio
    Tanto che in ambiti "davvero" delicati, semplicemente, si adotta la ridondanza con programmi completamente diversi, fatti da persone diverse, che (dovrebbero) dare gli stessi risultati, una sorta di TDD-RAID-mirror.
    Questa è tutt'altra questione, e comunque un "test di interazione" da parte di un utente finale, o qualsiasi altro tipo di test specifico per un sistema molto particolare (anche se il "TDD-RAID-mirror" non l'ho mai sentito) non esclude il poter adottare anche Unit/Integration Test.

    Quote Originariamente inviato da +m+ Visualizza il messaggio
    Bhè no, come già detto se passi in zona vieni pure che un caffè te l'offro.
    Anche se io non lo bevo
    Sto cambiando idea: sono convinto che la discussione fatta con qualcuno che giudica chiunque abbia un'opinione diversa come mendace, disonesto e/o incompetente non sia assolutamente costruttiva.

    Ciao!
    MARCO BREVEGLIERI
    Software and Web Developer, Teacher and Consultant

    Homepage | Blog | Delphi Podcast | Delphi Succinctly (e-book)

  4. #14
    L'avatar di _alka_
    _alka_ non è in linea Very Important Person
    Luogo
    Reggio Emilia
    Post
    1,152
    Quote Originariamente inviato da +m+ Visualizza il messaggio
    Questi sono i fatti, poi se vogliamo raccontarci le favolette va bene, non ho nulla in contrario, mi piacciono tanto.
    Questi non sono fatti, ma sono alcuni degli scenari così come ce ne sono altri totalmente opposti.

    Detto questo, stiamo andando off topic: si parla di Unit Testing in Delphi, e anche ammettendo una digressione sull'utilità/inutilità degli stessi, il presunto stipendio basso che tutti gli imprenditori italiani concedono a impiegati di "bassa manovalanza" non dimostra alcunché sull'efficacia (o meno) del testing in generale.

    Rimaniamo in termini tecnici, per favore.

    Ti ripropongo la domanda che ho già fatto: esistendo tool e librerie di testing per qualsiasi IDE e linguaggio, ed essendo uno strumento particolarmente richiesto, divulgato e spiegato, sono tutti emeriti deficienti le aziende (piccole o grandi, italiani o straniere) che li adottano?
    MARCO BREVEGLIERI
    Software and Web Developer, Teacher and Consultant

    Homepage | Blog | Delphi Podcast | Delphi Succinctly (e-book)

  5. #15
    L'avatar di _alka_
    _alka_ non è in linea Very Important Person
    Luogo
    Reggio Emilia
    Post
    1,152
    Torno sull'argomento solo per segnalare un interessantissimo riepilogo della storia e dei tool specifici per Unit Testing in Delphi: si può trovare in questo articolo.

    Un saluto!
    MARCO BREVEGLIERI
    Software and Web Developer, Teacher and Consultant

    Homepage | Blog | Delphi Podcast | Delphi Succinctly (e-book)

+ Rispondi al Thread
Pagina 2 di 2 primaprima 12

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi