+ Rispondi al Thread
Visualizzazione dei risultati da 1 a 6 su 6

Discussione: Iniziare con PostgreSql o Sql Server Express?

  1. #1
    jupynet non è in linea Novello
    Post
    40

    Iniziare con PostgreSql o Sql Server Express?

    Ciao a tutti, fino ad oggi ho sempre sviluppato software che si appoggia ad access. Ora, per dei progretti che devono girare in una lan con diversi utenti che si collegano, ho deciso di passare a un rdbms. Cercando qualcosa che fosse totalmente free, e affidabile, la mia scelta è ricaduta tra PostgreSql e Sql Server Express.
    PostgreSql
    Pro:
    1) è totalmente free senza nessuna limitazione nella licenza
    2) è affidabile, veloce e valido
    Contro:
    1) scarsa documentazione in italiano

    Sql Server Express
    Pro:
    1) è totalmente free senza nessuna limitazione nella licenza
    2) è affidabile, veloce e valido
    3) molta documentazione in italiano (sia libri che internet)
    Contro:
    1) dimensione max del db: 10Gb
    2) limite nell'uso della ram, max 1Gb
    3) limite nel numero di processori usati: 1

    Premesso che:
    1) per le mie esigenze i "contro" di sql server non è limitante
    2) sviluppo principalmente in .NET
    3) non ho nessun tipo di conoscenze su questi tipo di database.
    Visto che devo iniziare da zero, chiedo un consiglio, a chi ha avuto modo di lavorare o studiare questi db presi in esame, quale dei due mi conviene studiare?
    In pratica vorrei fare una scelta che nel tempo non mi vincoli troppo e mi dia modo di spaziare come voglio...
    Qualcuno mi ha detto, visto che sviluppo con .NET, di usare Sql in quanto più performante..ma, facendo delle prove "spicciole" ho visto che non ci sono grosse differenze..

  2. #2
    L'avatar di sistemista
    sistemista non è in linea Topo di biblioteca
    Luogo
    Prato
    Post
    2,683
    Posso risponderti solamente a queste tue domande(che tra l'altro avevo già visionato sul sito
    MSDN e che si riferiva alle limitazioni come da te descritte, avevo già posto questa domanda
    tempo addietro)ma posso dirti che non ho trovato riscontro,comunque:-
    2) limite nell'uso della ram, max 1Gb
    3) limite nel numero di processori usati: 1

    Premesso che ho installato in locale(non in lan)giusto per uso personale,ho s.o. windows 7
    Ram 2 GB,processore fisico installato 1,ma quadProcessor e non ho nessun tipo di problema con
    SQL express.
    Sono stato nella terra del terrore e dei Vampiri...la transilvania? No!..in Banca.
    A Lupara?Min***a...Tecnologia Sicula è!

  3. #3
    L'avatar di M.A.W. 1968
    M.A.W. 1968 non è in linea Moderatore Globale Ultimo blog: C64 - Knight: il giro del cavallo
    Luogo
    Granducato di Toscana
    Post
    836
    Blogs
    41
    PostgreSQL, nipote di Ingres, è uno dei migliori database mai concepiti e realizzati. Per taluni aspetti, risulta perfino migliore dei "mostri" tuttofare come Oracle e DB2. Il mio consiglio va nella direzione di usarlo e studiarlo il più approfonditamente possibile: passare ad altri ambienti, dopo, sarà relativamente semplice.

    In ogni caso, "sposare" un singolo ambiente (foss'anche uno dei suddetti sterminati tuttofare) è una scelta generalmente errata e può condizionare una intera carriera. Si può amare un ambiente in particolare (come appunto il sottoscritto ama il mondo Postgres, e per mondi meno convenzionali Raima Velocis e l'asse genealogico dei RTDBMS setcon, infoplus, IP), ma è opportuno saper operare almeno a livello di base con i più diffusi RDBMS: ad esempio, lavorando in C/C++, avere ampia familiarità con Pro*C e OCI per Oracle, eccetera.
    Tutti gli utenti sono pregati di prendere visione del Regolamento del Forum e di rispettarlo.

    Sì, un blog ce l'ho perfino io: gli è che mi manca il tempo... già che ci siete, leggete questa selezione di parole famose di alcuni tra i più grandi geni.

    • Un plauso a Grisha Perelman, raro esempio di genuino anticonformismo umano e scientifico.

  4. #4
    jupynet non è in linea Novello
    Post
    40
    @sistemista
    Ho fatto anche io delle prove, ho installato entrambi in un server in rete, e come ho detto, nelle prove "spicciole" (interrogazioni, aggiornamenti, inserimenti..) entrambi sono veloci..ma questa non è una prova da tener in considerazione, in quanto non è un vero test..
    Da quanto mi sembra di aver capito, il limite di SQL penso sia nel fatto che in un sistema con più di un giga di ram e più processori, lui possa usare al max 1GB e non possa impegnare più di un processore. Comunque questi non sono dei limiti per gestionali con 10/15 utenti.

    @M.A.W. 1968
    La tua propensione verso PostgreSQL è dovuta dal fatto che ami questo mondo o per altri motivi?
    Devo dire che anche io sarei un po più attratto da questo sistema, l'unica cosa che mi frena un po è il fatto che ci sia poca documentazione in italiano (purtroppo il mio inglese è proprio base base).
    Capisco che l'ideale sarebbe sapersi muovere in più diversi RDBMS, ma penso che prima debba concentrarmi in un unico sistema e studiarlo a fondo, e poi, eventualmente, tempo permettendo, cercare di documentarmi sugli altri..

    Comunque, un'altro punto discriminante, che non avevo preso in considerazione, è la facilità di ripristinare un ambiente "corrotto" (rottura disco, corruzione file/tabelle ecc..). Leggendo alcune esperienze di altre persone sembrerebbe abbiano avuto meno problemi a ripristinare un sistema con PostgreSQL piuttosto che SQL Server. Ora non so se è una verità "assoluta" o dipende dalle situazioni, purtroppo non avendo conoscenze di questi sistemi non sono in grado di valutare queste "notizie".

    Leggo spesso che lavorando con ambienti/sistemi Microsoft è preferibile optare per prodotti della stessa famiglia. Siccome penso che a livello prestazionale sia ininfluente, secondo voi è preferibile orientarsi vero MS o non cambia assolutamente niente?

    Scusate se mi dilungo, ma sto cercando di avere più dati possibili per decidere il sistema con cui partire.
    Grazie per condividere le vostre esperienze e professionalità.

  5. #5
    L'avatar di M.A.W. 1968
    M.A.W. 1968 non è in linea Moderatore Globale Ultimo blog: C64 - Knight: il giro del cavallo
    Luogo
    Granducato di Toscana
    Post
    836
    Blogs
    41
    La mia propensione tecnica verso PostgreSQL è dovuta alla sua intrinseca superiorità e robustezza rispetto ad altri DBMS, che ne determina un rapporto prezzo/prestazioni imbattibile anche dai mastodonti tuttofare, che a prestazioni stellari uniscono prezzi altrettanto astronomici.

    PostgreSQL è nettamente il più efficiente e veloce, restando all'ambito dei DBMS generici (il realtime memory based è tutt'altra cosa, ovviamente), e questo aspetto non deve essere trascurato al crescere del volume di dati e transazioni gestite. Inoltre è robusto rispetto al disaster recovery, come giustamente non possono fare a meno di testimoniare altre esperienze raccolte sul web, è completo e flessibile quanto a set di comandi, e più in generale è molto ben progettato.

    Inoltre, migliorare il tuo inglese tecnico è certamente il principale dei tuoi obiettivi come sviluppatore. La lingua ufficiale della scienza e della tecnica è quella: saperla dominare è uno skill professionale semplicemente fondamentale. In fondo è piuttosto semplice, si tratta di leggere testi tecnici con un lessico convenzionale ristretto e semplificato, scritti a loro volta da individui che plausibilmente non hanno mai mangiato roastbeef né porridge né bevuto una vera birra scura in un vero pub in vita loro: non occorre certo mandare a memoria la pronuncia di centinaia di eccezioni fonetiche, fare interpretariato diplomatico o prendere un master in letteratura angloamericana e dormire coi testi di Harold Bloom sotto il cuscino (anche perché un paio sono parecchio più alti del cuscino stesso...).
    Tutti gli utenti sono pregati di prendere visione del Regolamento del Forum e di rispettarlo.

    Sì, un blog ce l'ho perfino io: gli è che mi manca il tempo... già che ci siete, leggete questa selezione di parole famose di alcuni tra i più grandi geni.

    • Un plauso a Grisha Perelman, raro esempio di genuino anticonformismo umano e scientifico.

  6. #6
    jupynet non è in linea Novello
    Post
    40
    Effettivamente hai perfettamente ragione sull'inglese, ahimè, questa è stata da sempre una mia debolezza..ma, giustamente, come dici tu, l'inglese tecnico non è poi cosi difficile da apprendere, soprattutto in lettura.
    Se avevo una forte simpatia per PostgreSQL, sicuramente con i tuoi punti di vista (dettati anche dalla tua esperienza) penso di avvicinarmi ad esso..
    Grazie

    P.S. avresti da consigliarmi qualche testo aggiornato sul PostgreSQL 9.1?

+ Rispondi al Thread

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi