Visualizza il feed RSS

Linux e dintorni

Open Source nelle Scuole e Istituti Tecnici

Valuta questo inserimento
di pubblicato il 27-11-2009 alle 19:39 (3558 Visite)
L'intervento che segue è un articolo apparso sulla rivista n.6 di HAX.

Sebbene esistano ovvie ragioni di carattere etico-filosofico per cui, la maggior parte degli utenti informatici debba preferire “Software Libero - Open Source” invece che Software Proprietario, è anche vero che esistono casi più concreti e specifici in cui ci si rende conto di quanto sia importante scegliere unicamente Software Libero. Il caso di cui parlo riguarda proprio le Scuole e le Pubbliche Amministrazioni.

Le libertà che il “Software Libero” garantisce, che si basano principalmente sull'accesso alle informazioni e sulla collaborazione reciproca tra individui al fine di migliorare un progetto e condividere il risultato con il resto della comunità, si possono porre in stretta relazione in ambito scolastico.

L'introduzione del “Software Libero” all'interno di Istituti Scolastici comporta importanti ed evidenti benefici, tra i quali: il risparmio economico e la possibilità di colmare il divario tecnologico - anche chiamato “Digital Divide” - ovvero, l'impossibilità di accedere alle nuove tecnologie informatiche e di comunicazione, fenomeno che oggi colpisce diverse popolazioni del mondo creando molti disagi.
Il risparmio economico è caratterizzato dal fatto che fondamentalmente tutti i programmi per computer etichettati come “Software Libero” sono gratuiti, non hanno un costo e inoltre, possono essere utilizzati, copiati e ridistribuiti liberamente, senza alcuna limitazione e cosa importante, restare nella legalità. Per gli studenti, ciò è veramente importante.
Pensando a quanti computer affollano - oggigiorno – il sistema didattico italiano, l'idea di scegliere Software Libero invece di Software Proprietario consentirebbe di raggiungere un importante risparmio, in termini di soldi, consentendo lo sviluppo di altre attività didattiche.

Un esempio pratico e abbastanza recente riguardo il notevole risparmio economico raggiunto grazie all'adozione di Software Libero, all'interno di Istituti Scolastici e Pubbliche Amministrazioni lo si può ricercare presso tutte le scuole di lingua italiana della provincia di Bolzano in cui si è deciso di migrare completamente da software proprietario a software libero.
Il lavoro consisteva nel rifornire ogni computer, di un sistema operativo e di una suite per l'ufficio, in precedenza rappresentati - rispettivamente - da Microsoft Windows e Microsoft Office, per passare a Ubuntu e OpenOffice.org.
Questo processo di migrazione a Software Libero ha comportato un risparmio economico di circa 240.000 € annui, senza rinunciare a niente.
Altre operazioni di rilevante importanza di migrazione da Software Proprietario al Software Libero, sono state eseguite presso altri uffici amministrativi della provincia di Bolzano raggiungendo ottimi traguardi in termini di risparmio economico. Il risultato più significativo si è raggiunto tramite un'operazione che ha interessato i 4.500 computer della provincia, una migrazione da Microsoft Office ad OpenOffice.org - sostituzione della suite d'ufficio - ottenendo un risparmio complessivo di più 1.000.000 € l'anno.
Di questa vicenda ne ha parlato anche la trasmissione “Report di Rai Tre”, di seguito, il servizio disponibile su YouTube.com:



Lo scopo principale di una scuola consiste nel formare gli studenti attraverso un opportuno percorso didattico che consenta loro, al termine della carriera scolastica di raggiungere uno stile di vita che possa portare beneficio all'intera società. In un certo senso, allo stesso modo di come si portano avanti tematiche riguardanti il problema dell'inquinamento globale attraverso campagne a favore della raccolta differenziata, del risparmio energetico oppure dell'uso di energie alternative per un mondo più pulito; si dovrebbe portare avanti anche una campagna a favore dell'utilizzo di Software Libero, cosicchè gli studenti anche dopo aver terminato i propri studi possano continuare ad utilizzarlo. In questo modo la società inizierà ad abituarsi all'idea che è meglio utilizzare Software Libero ed avere pieno controllo sui propri computer anziché subire il software proprietario imposto dalle multinazionali che spesso, limitano l'accesso all'informazione e quindi al sapere, tentando in ogni modo di controllarci e violare la nostra privacy.

La promozione di “Software Libero” acquista un'ulteriore importanza in quegli Istituti che fanno della materia principale, lo studio del funzionamento di un programma informatico, di un computer e di componenti elettrici. Parliamo ovviamente di Scuole Tecniche. La maggior parte degli studenti che frequentano questo tipo di Istituti sono spesso a contatto - giornalmente - con Software specifico per il corretto apprendimento di diversi argomenti tecnici, come ad esempio: linguaggi di programmazione, ambienti di sviluppo e software per la progettazione e simulazione di circuiti elettrici. Tra gli studenti, ci saranno alcuni ragazzi che saranno curiosi di conoscere ogni aspetto che riguarda il funzionamento di un computer e di un software, vorranno conoscere tutto ciò che c'è da sapere.
Gli anni scolastici rappresentano il periodo perfetto - per tutti gli studenti che intendono approcciarsi all'informatica - di diventare programmatori veramente bravi, poiché per imparare a scrivere programmi efficienti, gli studenti dovranno poter leggere e scrivere codice sorgente in grande quantità, ciò si raggiunge analizzando il funzionamento di programmi reali, concreti, e sarà necessario poter scorgere codice sorgente dei programmi che usano.
Con il software proprietario tutto questo non è possibile, la conoscenza viene vietata.

Lo scopo principale di questo articolo, oltre che a fornire informazioni generali sull'importanza dell'utilizzo di Software Libero all'interno di istituti scolastici e ai benefici che esso comporta, vuole far luce sui programmi “Software Libero” alternativi a quelli proprietari che sono spesso utilizzati nelle scuole tecniche. Le discipline che verrano discusse saranno Informatica, Elettronica, Sistemi e Matematica.

Software Open Source per l'Informatica
  • Eclipse
    Eclipse.org home

    Eclipse è una tra le piattaforme di sviluppo Open Source più utilizzate e conosciute nell'ambito per lo sviluppo di Software. Il progetto è principalmente basato su un Framework scritto in Java, estendibile da diversi Plugin che possono offrire supporto a ulteriori tecnologie e/o linguaggi di programmazione, come ad esempio: Java, C / C++, PHP, XML e altro ancora.

    Un ulteriore progetto Open Source, definito come il diretto concorrente di Eclipse è NetBeans (Welcome to NetBeans), scelto proprio da Sun Microsystem come IDE ufficiale per Java.

  • Free Pascal
    Free Pascal - Advanced open source Pascal compiler for Pascal and Object Pascal - Home Page

    Free Pascal è un compilatore Pascal professionale a 32 e 64 bit, interamente a codice sorgente aperto, Open Source. Supporta diversi tipi di processori, quali: Intel x86, Amd64/x86_64, PowerPC, PowerPC64, Sparc, ARM ed è disponibile per diversi sistemi operativi: Linux, FreeBSD, Mac OS X/Darwin, Mac OS classic, DOS, Win32, Win64, WinCE, OS/2, Netware (libc and classic) and MorphOS.
    La sintassi del linguaggio è compatibile con quella di Turbo Pascal 7.0. Allo stesso tempo, compatibile, con le diverse versioni di Delphi.

  • Lazarus
    Lazarus - News

    Lazarus è un Ambiente di Sviluppo Integrato basato principalmente sul compilatore a codice aperto Free Pascal. Il progetto offre un'interfaccia grafica, completa, per programmare software in Pascal Delphi, però con più funzioni, ad esempio rendere le proprie applicazioni multi-piattaforma.

  • Gambas
    Gambas - Gambas Almost Means Basic

    Gambas è un Ambiente di Sviluppo libero, Open Source, creato per lo sviluppo di applicazioni *nix basato sul linguaggio BASIC con estensione ad Oggetti. Si presenta come ottima alternativa a Microsoft ® Visual Basic ® e certamente non come clone.

  • Code::Blocks
    Code::Blocks

    Code::Blocks è un IDE completamente libero, Open Source e multipiattaforma, scritto interamente in C++ sfruttando le wxWidgets. Principalmente orientanto allo sviluppo di progetti C/C++, può comunque essere esteso - tramite il suo sistema di Plugin - per sviluppare ulteriori applicazioni, non necessariamente scritte in C o C++.
    Inoltre, questo ambiente di sviluppo supporta diversi tipi di compilatori.

  • Screem
    Screem HTML/XML Editor - About

    Screem è un ambiente di sviluppo testuale per documenti web. La sua caratteristica principale consiste nell'aumentare la produttività di chi scrive codice, fornendo una maggiore accessibilità ai comandi spesso utilizzati per la creazione di documenti web. Screem è sviluppato con le librerie grafiche per GNOME, puo' comunque essere utilizzato su altri ambienti grafic avendo installato le librerie grafiche opportune.

  • Bluefish
    Bluefish Editor : Home

    Bluefish è editor mirato principalmente verso programmatori e webdesigner, con molte opzioni a disposizione per scrivere siti web, scripts e codice di programmazione. Questo editor supporta tanti linguaggi di programmazione e di markup, ed è specializzato per lo sviluppo di siti web dinamici.
Elettronica e Sistemi
  • tkGate
    TKGate Home Page

    tkGate è un editor grafico per la simulazione ad eventi di circuti digitali. Il programma supporta una grande varietà di circuiti elementari come anche una serie di circuiti che possono essere definiti dall'utente stesso.
    Il programma presenta già una serie di esempi e di tutorial pratici molto utili per un corretto apprendimento del funzionamento del programma e dell'elettronica digitale stessa.
Matematica
  • Octave
    Octave

    GNU Octave è un software per l'analisi numerica che fornisce un linguaggio di alto livello e un inteprete per la soluzione numerica di problemi di algebra lineare e analisi matematica. Sebbene Octave non sia completamente compatibile con MatLab, rappresenta comunque una buona alternativa.
Per la gestione dei Laboratori
  • iTALC
    iTALC

    iTALC è un ottimo strumento per la gestione delle attività in laboratori informatici, in cui, il docente ha la necessità di mantenere il controllo su tutti i computer e assistere dove necessario lo studente in difficoltà, il tutto tramite rete, e condurre in modo efficiente le lezioni di laboratorio informatico.
    ITALC supporta anche reti costituite da computer con diversi sistemi operativi: Linux e Windows.
In Ufficio
  • OpenOffice.org
    OpenOffice.org - The Free and Open Productivity Suite

    OpenOffice.org è una completa suite per l'ufficio - multipiattaforma - corredata da diversi software per la gestione di documenti elettronici di diverse tipologie, può essere classificata come Software di Produttività Personale, ovvero, quelle applicazioni che consentono agli utenti di creare documenti di testo, fogli di calcolo, presentazioni o grafici.
    Allo stato attuale, l'ultima versione di questa suite comprende i seguenti programmi: Writer ( per la videoscrittura ), Calc ( Fogli di calcolo ), Draw ( Grafica vettoriale ), Impress ( creazioni di presentazioni ), Math ( Editor per Formule Matematiche ), Base ( gestione Base di dati ).
    Il formato in cui sono salvati i vari documenti creati con OpenOffice.org è Open Document Format (ODF), rappresenta uno standard aperto ed un'alternativa ai vari formati proprietari, concedendo la libertà a chiunque di accedere alle specifiche del formato e implementare lo stesso standard (ODF) - senza restrizioni di alcun genere - per salvare i propri documenti.
Conclusioni

Un ulteriore importante progetto che merita certamente di essere considerato è ITIX ( ITIX - Home ): Una distribuzione GNU/Linux basata su KNOPPIX - nata nel 2003 - che raccoglie una serie di software - alternativi alle soluzioni proprietarie - utili per le attività di laboratorio condotte negli Istituti Tecnici Industriali.
Maggiori informazioni sull'argomento “Free Software e Scuola” sono reperibili sul sito ufficiale GNU.org ( Why schools should exclusively use free software - GNU Project - Free Software Foundation (FSF) ).
Buon studio ! Be Free ...

Commenti