Visualizza il feed RSS

Titolo provvisorio...

Per una corretta definizione di sistema embedded

Valuta questo inserimento
di pubblicato il 05-12-2019 alle 22:47 (493 Visite)
Q: Cosa è un "sistema embedded"?

A: Come facilmente intuibile, e come rilevabile dalla insopportabile confusione in materia creata da tanta stampa "specialistica" e da una miriade di siti male informati(zzati) , è possibile fornire varie definizioni di "sistema embedded", ciascuna delle quali spesso è in grado di catturare solo questo o quell'aspetto peculiare di tale vastissima categoria di sistemi.

Una delle definizioni informali più ragionevoli ed intuitive è la seguente:
un sistema embedded (ben tradotto con "incorporato", o in alternativa sistema dedicato) è un sistema di elaborazione arbitrariamente complesso contenuto entro un generico apparato o impianto, e da esso normalmente non separabile senza perdita di funzionalità; tale sistema di elaborazione risulta usualmente inaccessibile in modo diretto, ed è dedicato esclusivamente al controllo dell'apparato o sistema che lo ospita. Il dispositivo, indifferentemente preprogrammato o (parzialmente) riprogrammabile, è per costruzione specificamente dedicato ad un ristretto numero di funzioni di misura e controllo.

In relazione a quest'ultimo aspetto, si parla sovente di sistemi di elaborazione dedicati o verticali, in opposizione ai sistemi di calcolo general purpose come PC, server, workstation del mondo mainstream.

Dalla definizione discende meccanicamente, peraltro, che palmari e cellulari, tablet PC e smartphones non sono sistemi embedded. Tali ordigni sono invece ben individuati dalla definizione di apparato mobile (mobile appliance), e più in generale fanno parte della categoria CE (Consumer Electronics).

aggiornamento da 21-01-2020 a 17:28 di M.A.W. 1968

Tag: embedded
Categorie
Programmazione , Hardware , Tecnologia